"Se le persone potessero convincersi che l'arte è una precisa conoscenza avanzata di come affrontare le conseguenze psichiche e sociali della prossima tecnologia, non diventerebbero forse tutti artisti? O non inizierebbero a tradurre con attenzione le nuove forme d'arte in carte di navigazione sociale? Sarei curioso di sapere cosa accadrebbe se l'arte venisse improvvisamente riconosciuta per quello che è, ossia un'esatta informazione di come la psiche deve essere preparata per impedire il prossimo colpo alle nostre estese facoltà. (...) Ed è qui che l'artista può insegnarci a "reagire ai pugni" invece di "prenderli sul mento" Si potrebbe infatti sostenere che la storia umana è una storia di "pugni presi al mento".

  • Marshall McLuhan, "The Medium is The Message".

44274923_742663536087442_214131200762891